Disastri

Daniil Charms

Buy book

5 Fragments (saved in 2018)

Un uomo era andato a dormire che era credente, si era svegliato che era ateo. Per fortuna, nella stanza di quest'uomo c'era una bilancia medica decimale, e quest'uomo era abituato a pesarsi tutti i giorni, mattino e sera. Così, andando a dormire il giorno prima, l'uomo si era pesato e aveva scoperto che pesava 4 pud e 21 funt. E il giorno dopo, al mattino, dopo essersi svegliato che era ateo, l'uomo si era pesato ancora e aveva scoperto che pesava in tutto 4 pud e 13 funt. "Di conseguenza", aveva pensato l'uomo, "la mia fede pesava intorno agli 8 funt."

A me interessano solo le scemenze; solo quello che non ha nessun senso pratico. Mi interessa la vita solo nelle sue manifestazioni assurde. Eroismo, pathos, audacia, moralità, pulizia, etica, commozione e fervore sono parole e sentimenti che non posso sopportare. Ma capisco perfettamente e apprezzo: entusiasmo e ammirazione, ispirazione e disperazione, passione e riservatezza, dissoluzione e castità, tristezza e dolore, felicità e riso.

Io comunque sono una figura stupefacente, anche se non mi piace molto parlarne.

Per una persona adulta la presenza dei bambini è offensiva. E ecco, ai tempi del grande imperatore Aleksandr Vil'berdat, mostrare a una persona adulta un bambino veniva considerata la massima offesa. Era peggio che sputare in faccia a uno, anche se lo si beccava, diciamo in una narice. L'offesa del bambino dava origine in genere a un duello all'ultimo sangue.

Io rispetto solo le giovani donne sane e formose. Gli altri rappresentanti dell'umanità li guardo con diffidenza.